Lo scambio di criptovalute nigeriano Roqqu ottiene la licenza di valuta virtuale dell’Unione europea

Secondo una dichiarazione della società, Roqqu, uno scambio di criptovaluta con sede in Nigeria, ha ottenuto una licenza di valuta virtuale dell’Unione Europea (UE). Questo le permette di offrire i suoi servizi in 28 paesi europei. Gli utenti Roqqu possono scambiare valute digitali e partecipare al mercato NFT (token non fungibile) con questa licenza.

La licenza UE di Roqqu, secondo la dichiarazione, significa che Roqqu è stata una delle prime piattaforme di scambio di asset digitali africane ad entrare in Europa. Lo scambio crittografico nigeriano ha condiviso alcuni motivi per cui ha richiesto una licenza dell’Eurozona in una dichiarazione.

“Nella nostra ricerca, è stato scoperto che l’Europa deve raggiungere il resto del mondo in termini di adozione della criptovaluta. Strisciano in tutto il mondo con una media del 27%. La dichiarazione ha affermato che gli scambi crittografici europei hanno interfacce utente più complesse e commissioni più elevate che rendono difficile per i primi trader di criptovalute partecipare quanto desiderano.

Il CEO dello scambio crittografico, Benjamin Eseoghene, ha affermato che la decisione di espandersi in Europa è stata influenzata dagli utenti che hanno chiesto a Roqqu se avrebbe preso in considerazione la possibilità di rendere i suoi servizi disponibili a familiari e amici che studiano e vivono all’estero.

Israel Ololade ha dichiarato che la licenza UE ” si allinea con l’unità del marchio per essere la società di crittografia e blockchain numero uno in tutto il mondo.”Ololade ha detto che l’espansione di Roqqu in Europa apre anche un canale per i nigeriani che vivono all’estero per inviare rimesse ai loro cari in Nigeria.

Il CEO di JPMorgan Chase, Jamie Dimon, paragona la crittografia a Pet Rocks-chiede più regolamentazione

Jamie Dimon, presidente e amministratore delegato di JPMorgan Chase, ha discusso di crittografia e regolamentazione in un’intervista con CNBC martedì.

Quando gli è stato chiesto se la fusione FTX era contenuta e non importa, ha risposto che credeva che fosse un simbolo per qualcosa di più grande nell’economia. Secondo il capo di JPMorgan,

Crypto è solo un sideshow. Ci passate troppo tempo. Le mie opinioni sui token crittografici come pet rocks sono chiare e le persone pubblicizzano questa roba.

Le rocce pet sono semplicemente rocce che sono state poste in scatole di cartone e commercializzate come roccia viva nel 1975. La moda è stata in grado di vendere oltre 1.000.000 pet rocks per each 4 ciascuno, ed è durato circa sei mesi.

L’amministratore delegato di JPMorgan ha commentato il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen affermando che il crollo di FTX è stato un “momento Lehman” all’interno della crittografia.

Dimon ritiene che la regolamentazione delle criptovalute debba essere rafforzata. “Anche il pubblico americano dovrebbe prendere in considerazione… tutti gli acquisti e gli scambi, quindi se il valore di bitcoin è inferiore a un trilione di dollari, e non siamo nemmeno sicuri che sia un vero mercato con qualsiasi mezzo, quei 20-30 miliardi di ransomware all’anno che conosciamo, 20-30 miliardi di costi di scambio che abbiamo, un sacco di finanziamenti antiterrorismo AML, elusione fiscale e traffico sessuale. Nel qual caso perché permettiamo che questa roba accada”, ha detto.

Sai, credo che i regolatori che sono così duri con le banche dovrebbero concentrarsi di più sulla crittografia.

Dimon, pur minimizzando l’importanza della criptovaluta, ha ribadito la sua convinzione che la tecnologia blockchain sia importante, dicendo:

Questo non significa che la blockchain non sia reale. Questo non significa necessariamente che i contratti intelligenti non saranno reali, Web 3.0 o le valute crittografiche non funzioneranno. Non capisco perché le persone trascorrono il loro tempo su valute crittografiche che non fanno nulla.

Dimon è stato un critico per bitcoin e crypto fin dall’inizio. Ha detto al Congresso a settembre che i token crittografici come bitcoin erano ‘ schema Ponzi decentralizzato. In precedenza ha affermato che bitcoin non vale la pena e ha messo in guardia le persone dall’investire in criptovaluta, citando la loro mancanza di valore intrinseco. Ha personalmente consigliato agli investitori a maggio di” evitare ” criptovaluta. Sebbene Dimon sia scettico nei confronti della crittografia, JPMorgan, la sua banca d’investimento ha offerto una varietà di investimenti crittografici ai clienti.

Bitcoin affronta una crisi esistenziale mentre continua il tracollo degli scambi

JP Morgan avverte che Bitcoin potrebbe crollare a 1 13,000 mentre l’industria è scossa dalla crisi di FTX.

La scorsa notte, la borsa degli asset digitali si è trovata in nuovi guai dopo che Binance, il più grande scambio al mondo, e Binance, il suo principale rivale, si sono allontanati da un accordo di salvataggio.

FTX aveva fatto un accordo non vincolante per vendersi a Binance durante una crisi di liquidità. Tuttavia, secondo quanto riferito, Binance si è allarmata per lo stato finanziario dello scambio e ha annullato l’accordo.

Gli analisti di JP Morgan hanno previsto che Bitcoin potrebbe precipitare all ‘ 80% al di sotto del suo picco di 6 68.0000 a causa delle onde d’urto del crollo di FTX. Questo perché le imprese sono colpite da una cascata di richieste di margini”.

La criptovaluta più preziosa al mondo ha perso oltre il 7% nelle ultime 24 ore e il 70% del suo valore nell’ultimo anno.

Dopo un anno di turbolenze nel mercato, che ha visto il suo valore scendere di oltre un trilione di dollari, il crollo di FTX dovrebbe scuotere il settore. FTX, guidata da Sam Bankman Fried, era considerata una delle aziende più stabili del settore. Aveva cavalcato per aiutare un certo numero di aziende con prestiti di emergenza quest’anno in quanto sono stati colpiti da un inverno cripto.

FTX ora affronta un deficit di 8 8 miliardi ed è sull’orlo del collasso.

I principali attori come Celcius, un prestatore digitale, e Three Arrows Capital, un hedge fund crittografico, sono stati spazzati via dalla recessione del mercato.

Gold und Bitcoin wurden als sichere Häfen angepriesen. Beide Fälle fallen auseinander

Bitcoin und Gold hatten etwas gemeinsam: Sie sind in diesem Jahr aufgrund eines starken Dollars und steigender Treasury-Renditen abgestürzt.

Dow Jones Market Data berichtet, dass Gold, das traditionell als sicherer Hafen gilt, im vergangenen Jahr fast 7% verloren hat. Laut CoinDesk-Daten ist Bitcoin im vergangenen Jahr um fast 60% gefallen.

Laut Kaiko Research-Daten behaupten einige Bitcoin-Unterstützer, dass die Kryptowährung eine Absicherung gegen Inflation oder ‘digitales Gold’ ist. Die Korrelation zwischen den beiden Vermögenswerten war jedoch im vergangenen Jahr weitgehend negativ von 0,2 bis positiv von 0,2.

Oder zumindest bis vor kurzem, als ihre Korrelation kürzlich über 0,36 stieg, was laut Kaiko mehr als ein 1-Jahreshoch ist.

Eine Korrelation von 1,0 zeigt an, dass sich zwei Assets im perfekten Gleichschritt befinden. Umgekehrt bedeutet eine Korrelationsnull, dass keine Beziehung zwischen Preisbewegungen besteht.

Laut Coin Metrics-Daten ist die Korrelation zwischen Bitcoins und dem S & P 500 höher als 0,6. Dies liegt daran, dass die Krypto am häufigsten zusammen mit anderen Risikoaktiva gehandelt wird.

Die jüngste Rallye des US-Dollars hat sich negativ auf Bitcoin und Gold ausgewirkt, da das Edelmetall in Dollar gehandelt wird, während die meisten Bitcoin-Trades gegen den Greenback abgewickelt werden. Desslava Aubert, Analystin bei Kaiko, erklärte, dass der Dollar Kapital angezogen habe, das nach einem sicheren Hafen suche. Der ICE-US-Dollar-Index – ein Maß für die Stärke der Währung im Vergleich zu einem Korb wichtiger Wettbewerber – stieg auf den höchsten Stand seit 2002.

Beide Vermögenswerte waren vom Anstieg der Treasury-Renditen betroffen. Einige Anleger haben begonnen, Risikoaktiva wie Krypto zu verkaufen. In einer Notiz vom Montag schrieb Rupert Rowling, Marktanalyst von Kinesis Money, dass die Attraktivität von Gold durch steigende Zinssätze verringert wurde.

Nachdem sie letzte Woche kurzzeitig 4% erreicht hatte, lag sie am Montag bei 3,7%. Dies ist laut Dow Jones-Marktdaten der höchste Stand seit mehr als einem Jahrzehnt.

Il gigante finanziario State Street vede una crescente domanda di cripto da parte degli investitori istituzionali

Il Sydney Morning Herald ha riferito lunedì che State Street, un’importante società di gestione degli investimenti, sta vedendo una domanda istituzionale senza fine di criptovaluta nonostante il calo del mercato.

Irfan Ahmad, responsabile del prodotto Asia-Pacifico di State Street Digital, ha dichiarato che la crittografia e le sue tecnologie sottostanti sono ancora un argomento popolare tra i clienti istituzionali. Secondo lui, ha detto:

Abbiamo visto clienti istituzionali piazzare scommesse strategiche sulle asset class durante il periodo caldo di giugno e luglio.

L’esecutivo ha dichiarato che l’asporto era che crede che la classe di attività continuerà ad esistere.

State Street (NYSE : STT), opera in oltre 100 paesi e ha circa 40.000 dipendenti in tutto il mondo. A partire da giugno 30, il gigante dei servizi finanziari aveva assets 38.2 trilioni di attività sotto custodia o amministrazione e assets 3.5 trilioni di attività in gestione.

Secondo il sito web della società, State Street Digital è il suo braccio digitale. Offre soluzioni per una varietà di risorse digitali tra cui denaro digitale, criptovalute e valute digitali della banca centrale.

Ahmad ha sottolineato che molte importanti banche d’investimento, come Goldman Sachs, hanno iniziato a offrire prodotti crittografici. È probabile che continuino i loro sforzi nello spazio crittografico. Goldman Sachs ha lanciato il suo primo prestito criptato ad aprile.

Blackrock è il più grande gestore patrimoniale del mondo. Ad agosto, ha lanciato uno spot privato bitcoin trust. Secondo l’azienda, nonostante la forte flessione dei mercati degli asset digitali, c’è ancora un notevole interesse da parte dei clienti istituzionali.

L’esecutivo di State Street ha condiviso ulteriormente che le istituzioni hanno chiesto informazioni sul lancio di prodotti crittografici. Ha elaborato:

I nostri clienti ci hanno parlato in modo più pragmatico dei loro piani per lanciare prodotti o delle nostre capacità future per supportarli in questo sforzo.

State Street ha annunciato nel mese di luglio 2017 l’espansione il suo servizio criptovaluta a causa della forte domanda da fondi tradizionali.

Anche gli investitori istituzionali stanno aumentando la loro domanda di scambi crittografici. Ad agosto, il CEO di Bitstamp ha dichiarato che i clienti istituzionali stanno mostrando “interesse massiccio” nella sua piattaforma di trading. Binance ha creato una piattaforma per investitori istituzionali e VIP crypto a giugno per fornire maggiore supporto ai clienti istituzionali.

Rapporto: il CEO di Celsius accusato di controllare lo schema di trading della società Crypto e di piazzare scommesse sbagliate

Financial Times (FT), ha riferito sul finanziatore criptovaluta fallito Celsius e il suo CEO. Il rapporto del Financial Times ha citato persone che avevano familiarità con la situazione. Mashinsky ha preso il controllo di Celsius’ strategia di trading mesi prima che la società ha presentato la protezione di fallimento. Secondo alcuni rapporti, il fondatore e CEO di Celsius ha fatto cattivi investimenti con grandi quantità di bitcoin ( TTC ) e altre attività.

Una delle persone menzionate nel rapporto ha dichiarato che stava ordinando ai commercianti di scambiare massicciamente il libro di false informazioni. La fonte anonima ha detto che stava trasportando grandi quantità di bitcoin. Un’altra fonte, FT, ha detto che mentre il punto di vista del CEO di Celsius potrebbe essere stato ascoltato ad alta voce, la persona ha insistito sul fatto che ” Mashinsky non gestiva il trading desk.

Nonostante il fatto che Mashinsky non fosse un credente, fonti anonime hanno detto a FT che Mashinsky si era ripetutamente ‘scontrato con’ l’ex CIO della compagnia. Le tensioni aumentarono per il presunto coinvolgimento di Mashinsky in alcuni commerci Celsius. Secondo un rapporto pubblicato il 16 agosto, un’altra fonte anonima ha dichiarato che Mashinsky era convinto dei pericoli che il mercato avrebbe dovuto affrontare. La persona ha detto che voleva che riducessimo il rischio il più possibile.

Mashinsky è accusato di seguire i clienti di una società di prestiti crittografici che ha inviato lettere al tribunale fallimentare e ha supplicato le autorità per i loro soldi indietro. I clienti hanno dichiarato che Celsius aveva congelato i loro fondi e avevano bisogno di recuperare immediatamente i loro fondi. Brandon Lawrence, un cliente Celsius, ha scritto

Sono uno dei ragazzini. Era il mio gruzzolo. Quando vado al lavoro, bevo acqua. Mangio tutto quello che rimane per pranzo. Sono in profonda depressione. Non saprei come uscirne.

Un portavoce di Ripple Labs ha parlato con Reuters cinque giorni fa e ha detto che Ripple era interessato a saperne di più su Celsius e le sue risorse. Celsius è una delle tante società crittografiche di problemi in 2022. Voyager Digital e Babel Finance, Three Arrows Capital (3AC), Hodlnaut e Vauld hanno sperimentato difficoltà finanziarie lo scorso anno. Molte di queste società hanno chiesto assistenza ai tribunali o alle autorità di regolamentazione finanziaria per risolvere le loro insolvenze.

Il capo di Tron dice che Warren Buffett detiene ancora Bitcoin. E ‘ questo il caso?

Justin Sun, fondatore di Tron, ritiene che Warren Buffett sia ancora un investitore leggendario e continui a detenere Tron (TRX) e Bitcoin (BTC).

L’imprenditore cripto ha ottenuto la sua cena di beneficenza da $4.5 milioni con l ‘”Oracolo di Omaha” a febbraio 2020.

Sun ha dato Buffett un Samsung Galaxy Fold 2 smartphone caricato con 1 bitcoin e 1,930 830 TRX gettoni. Buffett è ora uno dei più importanti investitori di criptovaluta. Alcuni utenti hanno notato che i portafogli contenenti criptovaluta dotati erano rimasti inattivi.

Dopo la cena Buffett ha detto a Sun che aveva dato il telefono alla GLIDE Foundation. Buffett ha detto: “Non ho alcuna criptovaluta.”L’Oracolo di Omaha ha detto che non possederà mai alcuna criptovaluta. Data la sua forte avversione per la criptovaluta, è probabile che il miliardario abbia deciso di smettere di interagire con il miliardario cripto-esperto.

Il capo di Berkshire Hathaway è la settima persona più ricca del pianeta, con un patrimonio netto stimato di billion 97 miliardi. È anche noto per essere uno dei critici di criptovaluta più accaniti.

Il leggendario investitore, che una volta ha detto che non avrebbe comprato tutti i Bitcoin per $25, ha ribadito che la criptovaluta è inutile perché non produce nulla.

Charlie Munger, vice presidente di Berkshire Hathaway, ha predetto che Bitcoin sarebbe stata la più grande criptovaluta a precipitare a zero. Ha anche chiamato Bitcoin ‘male’.

In 2018, Buffett ha chiamato Bitcoin ‘probabilmente rats poison squared’. Questo commento ha suscitato scalpore nella comunità delle criptovalute e ha reso l ‘ “Oracolo di Omaha” uno dei loro più grandi nemici.

Secondo i rapporti di U. Today, Buffett aveva respinto la criptovaluta di punta in 2014.

Il gigante minerario Bitcoin scarica monete 7K raccogliendo più di $167M

Core Scientific ha venduto 7.202 monete. Core Scientific ora ha 1,959 BTC e Million 132 milioni in contanti nei suoi bilanci.

Le compagnie minerarie pubbliche detengono la maggioranza dei Bitcoin che estraggono. Questo permette loro di agire come proxy in borsa, dando agli investitori l’esposizione e permettendo loro di fare soldi.

Alcune persone credono che le partecipazioni Bitcoin aumenteranno i loro bilanci a lungo termine.

Lotte minerarie Bitcoin
Molti minatori stanno lottando per pagare i debiti o soddisfare grandi ordini per attrezzature minerarie acquistate durante il boom.

Alcuni minatori hanno visto i loro costi operativi superare le entrate minerarie a causa della contrazione dei rendimenti minerari.

“Il nostro settore sta vivendo uno stress tremendo perché i mercati dei capitali si stanno indebolendo, i tassi di interesse aumentano e l’economia si occupa dell’inflazione”, ha dichiarato Mike Levitt, Core Scientific CEO.

Secondo la società, continuerà a scambiare i suoi bitcoin estratti per pagare le spese operative e mantenere la liquidità.

La società rimane rialzista sulla criptovaluta e prevede di espandere i suoi data center Bitcoin e continuare a estrarlo.

La società con sede a Austin, fondata nel 2017, è uno dei minatori più importanti al mondo.

Secondo il più recente deposito pubblico della società, quasi il 10% della potenza di calcolo attuale è stato fornito dai suoi server 180,000 per proteggere la rete Bitcoin a partire da giugno 30, secondo l’ultimo deposito pubblico.

Bitfarms ha anche venduto molto le sue partecipazioni BTC nell’ultimo mese. Metà delle monete del cripto minatore canadese sono state vendute per rimborsare un prestito.

Riot Blockchain ha anche venduto le sue prime partecipazioni in Bitcoin all’inizio dell’anno.

Marathon Digital Holdings, Hut 8 Mining e Hut 8 Mining non sono ancora tenuti a vendere alcuna partecipazione Bitcoin per rimanere a galla.

Bitcoin affonda di nuovo mentre gli orsi ottengono un fondo corto per scommettere su nuovi cali

Core Scientific, una società di crypto mining, ha visto le sue azioni precipitare rapidamente dopo il crollo nazionale di crypto. Era impegnato a costruire la seconda fase per il suo data center Denton, ed è sceso a $2 per azione.

Secondo MarketWatch, il valore delle azioni è sceso di oltre il 78% nell’ultimo anno. I residenti di Denton sono sbalorditi dalla notizia. Si prevede che la società porti revenues 8 milioni di ricavi netti a Denton Municipal Electric e un ulteriore million 8 milioni a $10 milioni ai fondi generali della città ogni anno nei prossimi sette anni.

Il contratto di locazione di 31 acri di Core Scientific vicino al Denton Energy Center di DME fornirà una grande parte del denaro, mentre il resto proviene dalla vendita di elettricità aziendale utilizzata dalle miniere. La fase iniziale del progetto funziona a 22 megawatt. L’intero buildout dovrebbe disegnare 300 megawatt prima della fine di quest’anno. La città perderebbe i fondi che si aspetta se la società si ritirasse dal progetto o rallentasse la produzione nella crisi cripto.

Tony Puente, direttore generale di Denton Municipal Electric, ha dichiarato che se le condizioni di mercato non li favoriscono continuando a investire, potrebbero non utilizzare i megawatt 300. Se ciò accade, allora quel consumo diminuirà. “In definitiva, è legato a quanta elettricità consumano-che determinerà quante entrate si ottiene.”

Nell’agosto 2021, il Consiglio comunale di Denton ha approvato il contratto di locazione e l’accordo di acquisto di energia con la società crittografica di Austin. I dettagli dell’accordo non sono stati divulgati, ma ci si aspettava che le entrate avrebbero aiutato a mantenere stabili i tassi di utilità dopo il debito di $140m sostenuto a febbraio 2021 durante la tempesta invernale. DME attualmente paga annually 7 milioni all’anno per questo debito per il prossimo anno 30.

Puente ha dichiarato: “Ovviamente, se i ricavi non si materializzano in qualsiasi momento, in tutto o in parte, allora avremo bisogno di cercare altri modi per continuare il nostro obbligo di servizio del debito.”

Puente ha dichiarato che non c’è motivo per la città di credere che Core Scientific non continuerà con i suoi piani a Denton. Il futuro dei giocatori di crypto è incerto con il mercato che sta vivendo un crollo di trillion 2 trilioni e Bitcoin che perde quasi la metà del suo valore nel giro di pochi mesi.

Cesare Fracassi è il direttore dell’iniziativa Blockchain presso l’Università del Texas presso la McCombs School of Business di Austin. Ha affermato che ” Come ogni settore, quando i prezzi delle materie prime scendono, alcune di queste società minerarie che operano a un prezzo elevato chiuderanno.

Fracassi ha dichiarato che la crittografia è volatile come il petrolio e che i bassi prezzi delle azioni oggi non significano che il mercato non si riprenderà. Core Scientific ha perso denaro a causa dell’intensa concorrenza nel settore delle criptovalute, specialmente in Texas. Nella speranza che il massiccio assorbimento di potenza dei centri minerari incoraggerebbe la costruzione di più centrali elettriche, politici e funzionari eletti hanno cercato di rendere lo stato il più possibile bitcoin-friendly.

I sostenitori sostengono che le miniere di bitcoin possono anche aiutare a stabilizzare la rete elettrica dello stato perché possono spegnere la rete e vendere l’elettricità inutilizzata all’operatore di rete, l’Electric Reliability Council of Texas.

Core Scientific non ha risposto alle richieste di commento sulle sue operazioni Denton. Tuttavia, la città è fiduciosa che i minatori non se ne andranno.

Puente ha dichiarato che lo sviluppatore stava continuando a procedere come previsto. Non ha dato alcuna indicazione che non faranno gli investimenti che hanno promesso.

Secondo gli osservatori del mercato, il futuro dello spazio crittografico dipende dal fatto che l’attuale tendenza al ribasso continui.

Fracassi ha dichiarato che le società minerarie continueranno ad essere redditizie finché potranno permetterselo. Se non lo è, si spegneranno. “Credo che sia ancora redditizio in questo momento, ma ovviamente, se i prezzi attuali scendono in modo significativo, alcune aziende chiuderanno le loro attrezzature.”

DME presenterà al Consiglio di pubblica utilità il suo budget proposto, insieme alle tariffe proposte, lunedì. Nel mese di luglio, il consiglio farà una raccomandazione a Denton Consiglio comunale. Il consiglio adotterà quindi il bilancio definitivo entro settembre.

Oltre Bitcoin 1.5 miliardi di Bitcoin lasciano gli scambi mentre le guerre di accumulazione si intensificano

Dopo un sell-off prolungato di nove settimane, Bitcoin è stato scambiato per poco mercoledì. Il principale cripto-asset, Bitcoin, è stato scambiato a $30,210, in crescita di 1.14% rispetto alle precedenti ore 24.

L’agilità di Bitcoin è stata rispecchiata da altre criptovalute, con ETH e BNB, XRP e SOL tutti catturati nelle compressioni dei prezzi. ADA di Cardano, tuttavia, è stato il più grande gainer tra i migliori cryptos. Ha guadagnato 10.23% nelle ultime 24 ore per scambiare per $0.64.

La capitalizzazione di mercato globale della crittografia ha riguadagnato la soglia di $1.24 T, dopo un aumento di 2.31% rispetto al giorno precedente. Nel complesso, la maggior parte delle criptovalute ha mostrato forza. Gli investitori stanno tenendo gli occhi su BTC, in attesa di vedere se il prezzo rompe l’intervallo di quattro settimane. Ciò nonostante una serie di sviluppi tecnici positivi e sviluppi fondamentali.

Tecnicamente, la continua compressione dei prezzi di BTC ha prodotto un modello di triangolo ascendente rialzista che è l’inversione rialzista ascendente. Se convalidato, potrebbe spingere il prezzo fino a $38.000, deve anche rompere la resistenza della linea di tendenza in testa e la barriera $32.400. Se il prezzo scende al di sotto del supporto trendline triangolo corrente, potrebbe causare una peggiore sell-off.

I dati di Santiment mostrano che oltre 50,000 Bitcoin sono stati ritirati dagli scambi di criptovaluta nell’ultima settimana, poiché il prezzo rimane a $30,000. Indirizzi Mega balena si stanno accumulando in questa zona ad un ritmo incredibile.

Queste balene hanno sfruttato la loro più alta offerta di BTC in un anno questa settimana che, secondo Santiment,”può essere considerata un segno promettente”. Inoltre, gli HODLERs Bitcoin sembrano raddoppiare con la crescita del portafoglio per gli investitori che detengono meno di 100 BTC aumentando significativamente nell’ultimo mese.

Inoltre, i minatori Bitcoin sono tra i maggiori distributori netti dopo il recente sell-off. I loro saldi sono diminuiti a un tasso di picco tra 5k e 8k BTC al mese. Tuttavia, la loro spesa è rallentata a 3.3 k BTC negli ultimi 10 giorni. Un calo sostanziale dei ricavi dei minatori ha in parte contribuito al rallentamento dell’appetito di vendita.

Glassnode ha dichiarato lunedì che, man mano che i multipli di profitto si restringono su tutta la linea e lo stress finanziario aumenta, è molto probabile che il mercato sia nella seconda e storicamente ultima fase di capitolazione per un mercato orso Bitcoin.

Il sentimento Bitcoin è generalmente ancora negativo tra gli investitori, con l’indice BTC Fear and Greed che segnala che c’è “Paura estrema.”Ma, questo a volte può portare a oscillazioni inaspettate al rialzo, soprattutto data l’attuale ricetta di alto rapporto di leva e tasso di finanziamento medio, secondo Santiment.